I VOLTI DEL FESTIVAL

Massimo Carulli

Inizia la sua attività di fumettista di recente, nel 2015, raccontando storie ambientate nella terra in cui è nato, l’Abruzzo. Il suo terzo racconto “Odio la Sevel” ha ricevuto il Premio speciale della Giuria tecnica al qui al John Fante Festival durante la scorsa edizione, e sarà presente nell’antologia del nostro concorso Racconti Inediti, pubblicata da Tabula Fati.

Tania Chiappini

È un’artista attiva in Abruzzo, che sperimenta su diversi supporti e ha come focus del suo lavoro l’artigianato artistico, l’oreficeria oltre che la pittura e cultura. Sarà presente al Festival insieme all’artista FabioPopGhismondi con una mostra dal titolo Chi-ama la polvere polvere a cura di Debora De Flavis.

Mario Cimini

È docente di Letteratura italiana del Dipartimento di Lettere presso l’Università degli Studi Gabriele D’Annunzio di Chieti. È coordinatore della giuria di preselezione per il Premio John Fante Opera Prima. È stato membro della giuria del concorso Racconti Inediti.

Vincenzo Costantino Chinaski

“Vincenzo tu sei il mio poeta italiano preferito, keep writing, do not stop, keep writing… You are a gift.” aveva detto Dan Fante in un’occasione. Poeta, cantautore e scrittore (Chi è senza peccato non ha un cazzo da raccontare, Nati per lasciar perdere), Cinaski, è un fantiano da sempre: nel 1994 insieme a Vinicio Capossela organizzava il reading Accaniti nell’accolita, un omaggio alla letteratura di John Fante. Già conosciuto al pubblico del Festival a cui ha partecipato nel 2006 insieme a Capossela e successivamente nel 2010. Quest’anno tornerà a Torricella Peligna domenica 21 agosto con un reading musicale.

Gianmarco D’Agostino

È regista e sceneggiatore, nato ad Arezzo nel 1977. Ha diretto diversi cortometraggi, tra i quali la fuga, e documentari con un focus sull’arte, tra i quali l’ultimo Florence, the consul and me.
È tra gli autori dell’antologia Scritto nella memoria (Guanda).

Masolino D’Amico

Docente, critico teatrale e sceneggiatore, Masolino D’Amico è anche un esperto di anglistica e traduttore, membro della giuria tecnica del Premio John Fante Opera Prima.

Luciano D’Amico

Studioso di Economia e precedentemente professore ordinario di Economia aziendale, Luciano D’Amico ricopre oggi la carica di Rettore dell’Università di Teramo. È tra i consiglieri della Fondazione Luciano Russi, che dedica le sue attività allo sviluppo culturale ed economico dell’area euro-mediterranea.

Luigi Di Fonzo

È nato a Pescara, una laurea in Comunicazione, oggi è scrittore e giornalista caposervizio presso il quotidiano il Centro. Sabato 20 agosto ci presenterà il suo saggio Il mio nome è Penthotal su Andrea Pazienza.

Giovanni Di Giamberardino e Costanza Durante 

Nato nel 1984 a Roma, Giovanni Di Giamberardino è scrittore e sceneggiatore. È autore di soggetti per fiction televisive ed è tra i curatori della rivista online www.serialmente.com. Già ospite del nostro festival nel 2013, tra i finalisti con La marcatura della regina, torna quest’anno a presentarci il romanzo Giallo Banana (Neri Pozza) una “detective story” scritta a quattro mani insieme a Costanza Durante, milanese di nascita ma napoletana di adozione, diplomata in sceneggiatura al Centro Sperimentale di Cinematografia di Roma e autrice e consulente per il sito web di RaiFiction.

Giovanna Di Lello

Organizzatrice di eventi culturali, giornalista e documentarista. Laureata in Lingue e Letterature Straniere (Univ. G. D’Annunzio di Pescara), con master in Economia della Cultura (Univ. Tor Vergata di Roma). È sin dal 2006 direttore artistico del Festival. Ha realizzato diversi documentari, tra cui John Fante. Profilo di scrittore (Fazi Editore 2003). Lavora presso la segreteria del Comitato per le questioni degli italiani all’estero del Senato della Repubblica.

Giuliano Di Tanna

Giornalista e caporedattore della sezione Cultura del quotidiano Il Centro. È docente di Fondamenti di scrittura giornalistica presso l’Università degli Studi Gabriele D’Annunzio di Chieti.

Francesco Durante

È tra i massimi esperti italiani di John Fante, di cui ha curato l’edizione dell’opera omnia nei Meridiani Mondadori, e docente di Letteratura Italo-americana presso l’Università Suor Orsola Benincasa. È il presidente della giuria tecnica del Premio John Fante Opera Prima.

Victoria Fante

Nata a Los Angeles, California, Victoria è cresciuta con la famiglia a Malibu, insieme ai genitori Joyce e John e ai tre fratelli, tra cui ricordiamo anche lo scrittore Dan Fante morto nel 2015. Ospite affezionata e presenza immancabile del nostro Festival, dopo una carriera da Account Executive, oggi contribuisce alla gestione del John Fante Literary Group.

Domenico Galasso

Ha studiato recitazione presso l’Accademia Nazionale d’Arte Drammatica “S. D’Amico” e successivamente ha condotto studi di regia. Ha insegnato Recitazione presso il Laboratorio di Arti Sceniche del Teatro Marrucino, e in collaborazione con numerose istituzioni, nel corso degli anni ha tenuto seminari, lezioni e spettacoli e ha realizzato in qualità di regista numerosi spettacoli.

Ryan Gattis

Trentenne, nato e cresciuto in Colorado, Ryan Gattis è scrittore e insegnante. A seguito di un incidente che lo ha costretto poco più che adolescente a una lunga convalescenza, ha scoperto e alimentato la sua grande passione per la letteratura e la scrittura. Ha di recente pubblicato il romanzo All Involved, l’incredibile racconto frutto di due anni a stretto contatto con le gang losangeline, uscito in Italia lo scorso marzo per Guanda col titolo Giorni di fuoco. Sarà ospite al Festival il 20 agosto prossimo, e ce ne parlerà insieme a Marco Vichi e Victoria Fante.

Giovanni Guidelli

Esordisce giovanissimo, nel 1982 appena quattordicenne, con una parte ne La notte di San Lorenzo dei fratelli Taviani. Pochi anni dopo è tra i protagonisti di Domani accadrà di Daniele Luchetti. Diventerà uno dei volti più noti di alcune tra le più seguite fiction televisive, da Incantesimo a Elisa di Rivombrosa, passando per Don Matteo, La squadra e Distretto di Polizia. Già ospite del Festival nel 2013, siamo felici di averlo con noi in questa edizione, in cui ospiteremo in anteprima nazionale la proiezione del suo film Chiedi alla polvere (prologue to Ask the Dusk) realizzato insieme a Leonardo Moggi.

Riccardo Iacona

Giornalista, conduttore e scrittore, Riccardo Iacona è conosciuto per le sue inchieste e i suoi reportage su temi attuali e molto sentiti. Tra i suoi ultimi libri ricordiamo Se questi sono gli uomini (Chiarelettere, 2012) e Utilizzatori finali (Chiarelettere, 2014). Ha a lungo collaborato come autore ai programmi Rai di Michele Santoro, fino all’esordio come conduttore con Presa Diretta nel 2009. Quest’anno sarà al Festival con una lectio dal titolo “La guerra in casa”, centrata sul tema fortemente attuale delle migrazioni.

Maria Ida Gaeta

È tra i membri della giuria tecnica del Premio John Fante Opera Prima, direttore artistico del Festival Internazionale delle Letterature di Roma e direttrice della Casa delle Letterature, un istituto dedicato alla diffusione delle letterature italiana e straniera del Novecento e del nuovo Millennio.

Eide Spedicato Iengo

È professore di Sociologia generale nell’Unversità degli Studi Gabriele d’Annunzio. La sua ricerca tocca argomenti come il ruolo sociale della donna in contesti quali la migrazione, e a questo tema è dedicato il suo intervento di domenica 21 agosto.

La Banda della Posta

Tutti i membri della Banda della Posta sono musicisti provenienti da Calitri, paese di origine di Vinicio Capossela, che ha prodotto il loro primo album, Primo Ballo, uscito per l’etichetta La Cupa. Il concerto di sabato sera è il frutto della collaborazione tra il John Fante Festival e lo Sponz Festival di Calitri, progetto curato da Vinicio Capossela.

Maria Rosaria La Morgia

È giornalista nella redazione TGR di Pescara. È stata tra le fondatrici del centro di cultura delle donne “Margaret Fuller” di Pescara, e scrive per le riviste Leggendaria e Rivista Abruzzese. Ha curato il volume Terre di libertà (Tracce) sulla resistenza abruzzese durante la seconda Guerra Mondiale.

Tanino Liberatore

Gaetano detto “Tanino” Liberatore è un celebre fumettista, illustratore e pittore di origine abruzzese, il “Michelangelo del fumetto” come lo ha soprannominato Frank Zappa. È stato il creatore, insieme a Stefano Tamburini, del celebre personaggio Ranxerox. Ha realizzato per il nostro Festival l’illustrazione del volto di John Fante che è parte del nostro logo.

Fabrizio Masciangioli

È un giornalista Rai e vicepresidente della Fondazione Luciano Russi, attiva nello sviluppo culturale ed economico con particolare riguardo all’area euro-mediterranea. Domenica 21 agosto sarà al Festival per parlare di migrazione insieme all’autore Toni Ricciardi.

Giordano Meacci

Con il romanzo “Il cinghiale che uccise Liberty Valance”, ambientato nel paesino immaginario di Corsignano, Giordano Meacci è stato finalista al Premio Strega 2016. Nato a Roma nel 1971, ha già pubblicato per Rizzoli Fuori i secondi e per minimum fax il reportage Improvviso il Novecento. Pasolini professore (2015). Insieme a Claudio Caligari e Francesca Serafini ha scritto la sceneggiatura del film Non essere cattivo (2015), regia di Claudio Caligari.

Mario Milano

Diplomatosi a Foggia nel 1992 in Scenografia presso l’Accademia di Belle Arti, esordisce come fumettista nel 1994 con l’editore Sergio Bonelli. Oggi collabora alla realizzazione della graphic novel Tex.

Luca Occelli

Ha frequentato l’Accademia teatrale G. Toselli di Cuneo, e successivamente la Scuola del Teatro Stabile di Torino, diplomandosi nel 1995. Ha lavorato in diverse compagnie teatrali. Durante il Festival darà vita a una lettura dal romanzo La confraternita dell’uva.

Carlo Paris

È un giornalista e conduttore sportivo, ha scritto per testate nazionali come La Repubblica, prima di approdare in Rai, all’inizio come giornalista per il TG3, fino ad essere nominato direttore di Rai Sport, dal 2014 al 2016.

Fabio Pop Gismondi

È un visual artist che lavora principalmente su supporti digitali rielaborandoli con materiali eterogenei tra cui cosmetici e vari tipi di acido. Sarà presente al Festival insieme all’artista Tania Chiappini con una mostra dal titolo Chi-ama la polvere a cura di Debora De Flavis.

Luca Prosperi

È giornalista presso l’ANSA e presidente dell’ANPI di Pescara. Sarà con noi al Festival sabato 20 agosto e introdurrà la lectio di Riccardo Iacona dal titolo “La guerra in casa”.

Toni Ricciardi

Storico delle migrazioni presso l’Università di Ginevra, Toni Ricciardi è stato tra i coautori del Rapporto italiani nel mondo della Fondazione Migrantes, e autore del saggio Morire a Mattmark. Il suo ultimo libro Marcinelle 1956. Quando la vita valeva meno del carbone è edito da Donzelli, e vuole tracciare un bilancio storiografico di quella che è riconosciuta come la catastrofe per antonomasia che coinvolse gli italiani all’estero.

Alessio Romano

È direttore artistico del festival letterario Montesilvano Scrive. Dopo gli studi alla Scuola Holden, pubblica due romanzi, Solo sigari quando è festa e Paradise for all, appena ristampato da Bompiani nei Tascabili.

Pino Scaccia

Scrittore e giornalista italiano, Pino Scaccia ha seguito da vicino alcuni tra i più grandi avvenimenti internazionali della nostra epoca, raccontandoceli come inviato del Tg1. È stato il primo reporter europeo ad entrare nella centrale di Chernobyl a ridosso della tragedia, e ha realizzato numerosi reportage in tutto il mondo. Domenica 21 agosto sarà presente al Festival per parlarci dell’”inferno dei narcos.

Chiara Tessiore

È attrice e docente di attività teatrali nell’Istituto secondario “Aycardi-Ghiglieri” di Finale Ligure e per la Compagnia Salamander di Savona. Dal 2012 è attrice di Assemblea Teatro – Teatro Stabile d’Innovazione a Torino, e collabora con diverse associazioni e compagnie teatrali.

Tiziano Teti

Dirigente dell’Azienda Agricola “La Guardata” e Presidente del Gal Maiella Verde, Tiziano Teti è il Sindaco del Comune di Torricella Peligna dal maggio 2007 e membro del Comitato Organizzativo del John Fante Festival “Il dio di mio padre”.

Franco Vaccaneo

È un saggista e scrittore, autore di sceneggiature per il cinema e il teatro. È parte del comitato scientifico della Fondazione Cesare Pavese di S.Stefano Belbo, di cui è stato il primo presidente.

Noah Van Sciver

Il graphic novelist americano firma nel 2015 Fante Bukowski, che racconta le disavventure di un giovane aspirante scrittore con un rapporto conflittuale con l’alcol, costantemente in attesa di quell’idea geniale che una volta per tutte gli darà il successo meritato. Ma c’è solo un ostacolo a questo obiettivo: il nostro protagonista è totalmente privo di talento nella scrittura. Un’opera divertente e un’indagine sulla psicologia umana, che conferma Noah Van Sciver come uno dei graphic novelists più interessanti da tenere d’occhio.

Marco Vichi

Scrittore, curatore e autore, Marco Vichi è un caro amico del nostro Festival ormai da diverse edizioni. Esordisce nel ‘99 con il romanzo L’inquilino, e nello stesso anno cura una serie di puntate per il programma radiofonico di RadioTre Le cento lire, dedicate all’arte in carcere. Nel 2002 scrive Il commissario Bordelli, dando così vita a uno dei protagonisti di una serie di racconti polizieschi ambientati nella Firenze negli anni Sessanta.

Menu